Sarà la toscanità. Sarà il carattere, non proprio accomodante. Sta di fatto che in questi giorni va molto di moda un certo parallelismo tra Renzi e Fanfani. Si ricordano certe impuntature caratteriali del vecchio leader democristiano. Una certa sua insofferenza per le troppe sottigliezze teoriche. Un certo suo andirivieni tra dentro e fuori il palazzo (il “rieccolo”, copyright Montanelli).
Somiglianze molto superficiali, viene da dire. In realtà Fanfani poteva permettersi talune spigolosità caratteriali perché aveva alle spalle (e qualche volta aveva contro) un grande partito. E perché in quel partito si faceva sentire la paziente intelligenza politica di Aldo Moro. Senza la Dc, e senza Moro, Fanfani sarebbe stato archiviato in quattro e quattr’otto.
Sono i partiti i veri, unici sparring partner dei grandi leader. Senza partiti alle spalle, nessun leader può aspirare alla grandezza.

MF