Di lotta e di governo, si diceva una volta. Ma oggi che la lotta si è fatta governo diventa veramente difficile tenere insieme le due cose. Lo si è visto plasticamente domenica al Circo Massimo. La piazza di Grillo e quella di Di Maio – che per essere la prima dal Governo è stata anche troppo ridotta nei numeri – sembravano non incontrarsi, pur, di fatto, coincidendo. Per quanto potranno coesistere le due cose, non è dato sapere.

Certo, da sempre chi è nato per fare opposizione difficilmente riesce a “sopravvivere” ad una posizione di Governo. Ecco perché l’esecutivo di Conte è destinato – scusate il gioco di parole – a fare i conti con se stesso. Chi lo compone non sembra essere fatto per risolvere i problemi ma per cavalcarli.

In questo senso, forse, il Circo Massimo ha deprezzato il Governo, come quei prodotti che al supermercato sono a ridosso della scadenza.

DB